Skip to content

ZSSRZADKOWO.INFO

Zss Rzadkowo Blog

ZMODELER ITALIANO SCARICA


    Scarica l'ultima versione di ZModeler per Windows. Uno dei migliori strumenti di modellazione 3D. ZModeler è uno strumento di modellazione tridimensionale. Valuta questa App. Info versione. Licenza: Gratis. Sistema operativo: Windows. Richiede Windows: XP e superiore. Categoria: Modellazione 3D. Lingua: Italiano​. ZModeler è un programma di disegno 3D dedicato al mondo dei videogiochi. Crea e disegna modelli 3D con facilità, scarica ZModeler sul tuo computer. Scaricare ZModeler per Windows 10 (32/64 bit) Gratis. È un set di strumenti che consente di elaborare modelli tridimensionali. Zmodeler. Scaricate Zmodeler gratis. Strumento di modellazione 3D assistita per creare oggetti per i videogiochi.

    Nome: zmodeler italiano
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file:65.81 MB

    ZMODELER ITALIANO SCARICA

    Prima di iniziare a importare files in Zmodeler si consiglia di backuppare tutti i modelli 3D in formato. Cliccate due volte col tasto sinistro del mouse sul vehicles.

    Cliccate quindi sul bottone "Export all" e selezionate la cartella "Backup veicoli" precedentemente creata. In questo modo, tutti i files. A questo punto, potremo decidere quale veicolo importare per familiarizzare col formato. Nel nostro esempio importeremo il veicolo Infernus. Preparazione all'importazione del.

    Innanzitutto, create una cartella sul Desktop e rinominatela a vostro piacimento, ad esempio chiamandola "DIR". A questo punto, aprite SparkIV, posizionatevi nuovamente sul vehicles.

    Traduzione di "disegnare grafici" in inglese draw graphs Altre traduzioni ZModeler è utilizzato in particolare di designer professionisti per disegnare grafici di alcuni giochi per computer. ZModeler is used in special professional designers to draw graphs for some computer games.

    For example, it can be used to draw graphs , make photo compositions, create animations or even do real-time video processing. Le linee sono spesso usate come guide per tracciare funzioni matematiche o dati sperimentali e disegnare grafici bidimensionali.

    The lines are often used as guides for plotting mathematical functions or experimental data and drawing two-dimensional graphs. Programma per disegnare grafici, formule matematiche, schemi elettrici, per fare presentazioni, Program to draw graphics , math formulas, electric diagrams, to make presentations, Alla fine della fase di progettazione, Deciso che avevo bisogno di imparare a disegnare grafici all'uncinetto.

    By the end of the design phase, I decided I needed to learn how to draw crochet charts. Puoi disegnare grafici e diagrammi, inserire oggetti e forme, formattare testo e immagini, attivare animazioni e altro ancora. You can draw charts and diagrams, insert objects and shapes, format text and images, enable animations and much more. Si scarica e si esegue richiede installazione Valutazione: Open Source clicca sul link per scaricare: Diagram Designer Programma per disegnare grafici, formule matematiche, schemi elettrici, per fare presentazioni, Download and run no installation required.

    Materials Editor: vi permetterà di lavorare sui materiali del vostro modello. Verrà approfondito più avanti. Redraw all: ridisegna tutto. Texture Browser: vi permetterà di caricare le textures del vostro modello.

    Il menù "Options" permetterà di accedere alle impostazioni del programma. Setting: è l'unica funzione disponibile, che vi permetterà di personalizzare alcune impostazioni del programma.

    Per il momento lasciate tutto come di default. Il menù "Edit" permetterà di compiere alcune azioni relative al lavoro svolto e di accedere ad alcune opzioni avanzate.

    ZBrush Tutorial ITA: gratis, la lista completa per imparare subito ZBrush!

    Surface: vi permetterà di accedere ad alcune funzioni relative alle superfici. Undo: vi permetterà di annullare l'ultima operazione effettuata.

    Undo browser: vi permetterà di accedere al menù a tendina delle ultime operazioni effettuate per eventuali annullamenti di operazioni effettuate. Redo: vi permetterà di eseguire un'operazione eventualmente annullata. Infine, il menù "Help", cliccando su About, permetterà di visualizzare dati del programma e dell'autore, oltre al codice di registrazione. Di seguito analizzeremo ciascun bottone esplicitando la sua funzione specifica.

    I primi quattro bottoni permetteranno di interagire con le funzioni principali del programma stesso. Create new scene: cliccando sul foglio bianco potrete creare una nuova scena 3D per iniziare un nuovo progetto. Save scene as. Exit Zmodeler: cliccando sulla X rossa uscirete da Zmodeler, il quale vi chiederà se salvare il lavoro prima di terminare la sessione.

    I successivi due bottoni permetteranno l'interazione del programma con i files esterni nei formati supportati. Import: cliccando sul foglio bianco con una freccia blu potrete importare un nuovo file tra i formati supportati, tra cui i.

    Export: cliccando sul foglio bianco con una freccia rossa potrete esportare il vostro lavoro nel formato selezionato, tra cui i i. I due bottoni successivi saranno fondamentale nella parte finale del nostro lavoro, permettendoci di completare il modello 3D con tutti i dettagli e i materiali.

    Materials Editor: cliccando sul pallino rosso potrete accedere al menù dell'editor materiali. Da qui si potranno gestire tutti i materiali di cui è composto il nostro modello 3D, luci, vernici e molto altro. Verrà dedicata un'intera lezione su questa importante funzione più avanti.

    Texture Browser: cliccando sul quadretto potrete accedere al menù texture browser, il quale vi permetterà di caricare le textures, ossia le immagini 3D, che verranno poi applicate al nostro modello. Si tratta nuovamente di uno strumento molto importante nella parte finale del lavoro. I tre bottoni successivi saranno utili per velocizzare l'interazione con le azioni svolte durante il lavoro, già analizzate in precedenza.

    Undo: cliccando sulla freccia rivolta verso destra potrete annullare l'ultima operazione effettuata, tornando quindi alla fase immediatamente precedente del vostro lavoro.

    Sarà utile in caso di sbagli e correzioni da eseguire.

    Hard Surface e ZModeler in Zbrush

    Undo browser: cliccando sul foglio tra le due frecce, avrete accesso al menù a tendina delle ultime operazioni effettuate per eventuali annullamenti di operazioni effettuate, in maniera più comoda. Redo: cliccando sulla freccia rivolta verso destra potrete ripetere l'ultima operazione annullata. Il bottone successivo permetterà di creare diverse forme geometriche a piacimento. Cliccando sull'immagine della forma geometrica si potrà passare direttamente alla creazione nella scena 3D, il cui uso sarà intuitivo dopo un paio di tentativi.

    Cliccando sulla piccola freccia verso il basso accederete al menù con tutte le forme: Cone: potrete creare una piramide a base ottagonale, impostando base e altezza. Box: potrete creare un parallelepipedo, impostando le dimensioni. Cylinder: potrete creare un cilindro a base ottagonale, impostando base e altezza.

    Dummy Helper: potrete creare un dummy helper. Vedremo più avanti di cosa si tratta.

    Polygon: potrete creare un poligono. Sphere: potrete creare una sfera, impostando le dimensioni del raggio. Torus: potrete creare un anello tridimensionale. Tube: potrete creare un tubo.

    Zmodeler tutorial in italiano - Lezione 1

    I cinque bottoni successivi contengono strumenti per l'"editing levels", ossia permetteranno di lavorare sui livelli di un modello 3D. Verranno poi analizzati più avanti. Manipulator: potrete manipolare i livelli. Vertex: potrete visualizzare i livelli di un particolare vertice.

    Edge: potrete visualizzare i livelli di un particolare spigolo. Polygon: potrete visualizzare i livelli di un particolare poligono. Object: potrete visualizzare i livelli di un particolare oggetto. I bottoni successivi e i menu a tendina permetteranno di interagire con gli assi del piano cartesiano e altre funzioni avanzate.

    Ai principianti è consigliabile lasciare tutto come di default, senza toccare nulla. Funzioni e strumenti Dopo aver passato in rassegna gli strumenti delle toolbar, passiamo ora ai veri e propri strumenti di lavoro e di creazione del modello, che nella disposizione dell'interfaccia saranno posizionati in alto a destra.

    Create: le funzioni all'interno di questo menu permetteranno di creare nuovi poligoni, nuove superfici e, molto importante, di copiare elementi già presenti nel nostro modello 3D. Select: le funzioni all'interno di questo menu permetteranno di selezionare poligoni, superfici e altro sul modello 3D su cui stiamo lavorando. Surface: le funzioni all'interno di questo menu permetteranno di gestire funzioni avanzate sulle superfici del modello 3D su cui stiamo lavorando.

    Di seguito non verranno analizzate tutte le funzioni relative a ciascun menu, ma verranno evidenziate solo quelle che saranno utili nel processo di conversione dei veicoli di GTA IV. Menu "Create" Come detto in precedenza, il menu "create" permetterà di gestire luci, creare nuove superfici e di manipolare altre caratteristiche.

    L'unica funzione utile, sarà copy. Copy: vi permetterà di copiare un oggetto con le stesse esatte dimensioni dell'originale. Dopo aver selezionato l'opzione, cercate l'oggetto da copiare nell'area di lavoro, quindi, una volta che l'oggetto sarà illuminato di blu, cliccate col mouse sinistro su di esso e trascinate il nuovo oggetto nella posizione desiderata.

    Eventualmente potrete muovere il nuovo oggetto tramite la funzione "move" che analizzeremo più in basso. Cliccando sul quadratino a destra, verranno visualizzate opzioni aggiuntive per la funzione copy stessa. Tra le modalità di copia, potrete selezionare tra "none" cliccando sull'oggetto da copiare, l'oggetto copiato verrà creato nella stessa identica posizione , "move" l'opzione di default, come spiegato in precedenza sposterà l'oggetto copiato e "rotate" cliccando sull'oggetto da copiare, l'oggetto copiato verrà creato ruotando l'originale su se stesso.

    Infine, selezionando la cartella "With children", una volta selezionato l'oggetto verranno spostati anche i suoi figli nella gerarchia vedremo di cosa si tratta in uno dei capitoli successivi. Fortunatamente, nessuna delle opzioni nel menu "display" sarà utile ai fini della conversione di un veicolo per GTA IV.

    Ad ogni modo potrete familiarizzare con le funzioni in un eventuale progetto di prova. Di seguito verranno elencate solo le funzioni utili al processo di conversione. Attach: vi permetterà di unire due oggetti in un unico oggetto. Cliccate col mouse sinistro sull'oggetto che vorrete unire, quindi cliccate nuovamente col click sinistro sull'oggetto da unire a quello iniziale. Il risultato finale sarà un unico oggetto, come si potrà notare anche nel box della gerarchia di cui ci occuperemo più avanti.