Skip to content

ZSSRZADKOWO.INFO

Zss Rzadkowo Blog

SIGLA NOTTE MAGICHE ITALIA 90 SCARICA


    SCARICARE SIGLA NOTTE MAGICHE ITALIA 90 - Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. Contribuisci a migliorarla integrando se possibile le. SIGLA NOTTE MAGICHE ITALIA 90 SCARICA - Tra i primi singoli a contenere una versione strumentale indicata come versione karaoke sul lato B, è stata. SCARICARE SIGLA NOTTE MAGICHE ITALIA 90 - Per l'edizione italiana, Moroder si rivolse a Gianna Nannini e Edoardo Bennato, i quali ne riscrissero il testo. SIGLA NOTTE MAGICHE ITALIA 90 SCARICARE - Infatti, da gennaio a settembre, con qualche intervallo, Un'estate italiana risulterà il singolo più venduto in. Un'estate italiana (conosciuta anche come Notti magiche) è un celebre brano musicale composto da Giorgio Moroder in occasione dei Mondiali di calcio del svoltisi in Italia. tale versione venne usata come sigla d'apertura dei programmi televisivi dedicati Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile.

    Nome: sigla notte magiche italia 90
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file:63.46 MB

    SIGLA NOTTE MAGICHE ITALIA 90 SCARICA

    I migliori personaggi delle sitcom usano frasi ad effetto, le migliori aziende usano gli slogan. Stiamo parlando di frasi brevi ma esaurienti, che comunicano esattamente quello che abbiamo bisogno di sapere.

    Ti abbiamo fatto venir voglia di scriverne uno per la tua attività? Leggi i nostri consigli su come scrivere uno slogan o una tagline ad effetto. Uno slogan aiuta i clienti a riconoscere immediatamente la tua azienda e comunica loro cosa possono aspettarsi da te. Se rimane impresso nella loro mente, allora lo rimarrà anche la tua azienda. Molte aziende scelgono di affiancare lo slogan o tagline al loro logo o al nome del marchio per influenzare la loro percezione da parte del pubblico.

    Per iniziare, comincia a scrivere un lungo elenco di possibili slogan.

    La canzone non sarà un granché, ma il Chiello emoziona ancora. Gossip - Heavy Cross. Il ritmo a suon di samba si amalgama alla perfezione con il freestyle carioca. Lo spot Nike-Joga Bonito della nazionale verdeoro in aeroporto è una chicca da rispolverare. Sergio Mendes - Mas Que Nada. Quando Gilardino , Lucarelli e Montella con poker e triplette varie mandavano in estasi i fantallenatori e Flachi e Chiesa sparavano le ultime cartucce.

    Quando la solita Juve vinceva una novità mostrando al mondo un giovane e ribelle Ibrahimovic. Annata Bob Sinclair — Love Generation. Sigla Noventesimo minuto. Ever green.

    Oscar Prudente - "Stadium". Jingle di Sky di un paio di stagioni fa, entra di diritto sul podio. Uno di quei pezzi che quando lo ascolti capisci che puoi ancora dare un senso alla tua giornata! Kasabian - Days Are Forgotten. Non abbiamo vinto quei mondiali, ma li sentiamo ancora più nostri riascoltando Bennato e Gianna Nannini in un duetto che ha fatto la storia.

    Segui giovans Follow fantacalcio. Non preoccuparti troppo e torna a concentrarti sul tuo business. Di che si tratta esattamente? I crowdfunder raccolgono denaro convincendo le persone a finanziare la propria causa o progetto. La strategia di marketing funzionale al crowdfunding deve essere estremamente persuasiva, per cui abbiamo pensato di analizzarla e spiegartela perché pensiamo possa offrirti degli spunti interessanti per la creazione o lo sviluppo del tuo sito web.

    Ogni contenuto che non supporta direttamente questo obiettivo è superfluo. La sfida sta nel creare la connessione emotiva attraverso una storia e tu dovresti cercare di fare lo stesso sul tuo sito.

    Se la tua offerta promuove determinati valori, assicurati di metterli in evidenza sul tuo sito web. Titoli concisi e testi accattivanti descrivono le qualità della tua offerta e le immagini ne svelano i dettagli, mostrandoli da diverse angolazioni. Pensi che questa strategia comunicativa multisfaccettata si presti solo alla raccolta di finanziamenti o potrebbe funzionare alla grande anche sul tuo sito web? Noi pensiamo che il ricorso a un mix di media sia una strategia imprescindibile per avere successo online.

    La combinazione di testi, immagini e video mette in risalto i tuoi prodotti e servizi, li descrive sfruttando molteplici punti di vista e soprattutto si presta a raggiungere un vasto pubblico. Se hai fondato e gestisci una piccola media impresa, mostra i volti delle persone che fanno parte del tuo team. Chi finanzia un progetto di crowdfunding vuole contribuire a una causa o comunque alla creazione di qualcosa di valido, non ha nessuna intenzione di sperperare i suoi soldi.

    Ecco perché i crowdfunder mostrano la loro professionalità, le loro competenze: vogliono rassicurare i loro sostenitori che il progetto vedrà la luce perché ci sono davvero i presupposti per concretizzarlo, mancano solo i soldi.

    Allo stesso modo anche il sito web della tua attività deve ispirare la fiducia di potenziali clienti. Design professionale, testi scritti usando il registro più appropriato al target che vuoi raggiungere, un dominio personalizzato: ecco alcuni importanti dettagli che ti aiuteranno a costruire la fiducia nella tua azienda.

    È molto improbabile che tu veda una campagna di crowdfunding finalizzata alla produzione di boccali da birra, pomodori o ventilatori da tavolo, non pensi?

    I prodotti, i servizi o le attività per i quali si lancia un progetto di crowdfunding di solito hanno delle caratteristiche uniche: sono particolarmente innovativi, in edizione limitata o mirano a risolvere un problema specifico. Abbiamo accennato a questo aspetto in precedenza, ma pensiamo sia importante ripeterlo: imita la strategia comunicativa del crowdfunding e, se i tuoi prodotti o servizi sono portatori di valori particolari, fallo presente sul tuo sito, non aspettarti che i visitatori colgano automaticamente i benefici della tua offerta!

    I valori del tuo business devono far parte del tuo elevator pitch ovvero del discorso che, come imprenditore o imprenditrice, faresti per presentare la tua attività avendo a disposizione un arco di tempo molto limitato.

    I mitando le strategie di marketing del crowdfunding, puoi raccontare al meglio la storia della tua attività e sfruttare i valori di cui la tua offerta è portatrice per raggiungere gli obiettivi del tuo sito web. Il tuo sito web è finalmente pronto, hai dedicato tanto del tuo tempo a pensare ai testi giusti, a modificare le immagini e rendere il design il più efficace possibile. Nonostante questo, sembra che Google non si sia ancora accorto della sua esistenza.

    Google gestisce miliardi di siti ogni giorno, ma in che modo? Cosa puoi fare affinché si accorga anche del tuo sito? In questo articolo ti spiegheremo in che modo Google indicizza, analizza e posiziona un sito web e ti daremo anche qualche dritta per attirare la sua attenzione verso il tuo sito.

    Non vogliamo che il tuo ottimo lavoro vada sprecato. Come abbiamo già detto, i motori di ricerca come Google si trovano a gestire enormi quantità di nuovi siti ogni giorno. Ma come fanno a non perdersi neanche un contenuto?

    Il tuo sito web comparirà tra i risultati di ricerca solo quando il motore di ricerca si accorgerà della sua esistenza, ovvero solo quando lo avrà aggiunto al suo enorme indice di siti conosciuti.

    Qualsiasi attività di ottimizzazione per migliorare il posizionamento del tuo sito risulterà inutile se questo non è stato ancora riconosciuto dai motori di ricerca. Se il tuo sito è nuovo, prima o poi i crawler del motore di ricerca lo troveranno, è solo questione di giorni o settimane. Ma se fremi dalla voglia di sfruttare al massimo il potenziale del tuo sito e vuoi velocizzare il processo di indicizzazione, ti consigliamo di creare un account di Google Search Console e usare il suo Strumento Controllo URL.

    Se invece hai creato il tuo sito con Dolphin di Jimdo, anche in questo caso sei un utente privilegiato! Bastano solo pochi minuti del tuo tempo per definire qualche impostazione e avrai la certezza assoluta che i crawler si accorgeranno in fretta del tuo sito.

    Il modo più pratico e veloce per capire se un sito è già stato indicizzato o meno è aprire Google e digitare:. Basta un veloce controllo per capire se Google ha già indicizzato il tuo sito. Se non lo ha ancora fatto, non preoccuparti: lo farà presto.

    Un’estate italiana di Nannini e Bennato è il video Facebook del giorno

    Una volta che i crawler avranno fatto il loro dovere, sarà giunto il momento di analizzare i loro risultati. Questa attenta analisi determinerà il posizionamento del tuo sito sul web, ovvero la sua posizione tra i vari risultati corrispondenti a determinati criteri di ricerca. In poche parole, il suo obiettivo è capire a quali criteri di ricerca potrebbe corrispondere. Nel corso degli anni, Google ha migliorato e affinato sempre di più i suoi algoritmi e oggi è in grado di azzeccare alla perfezione le esigenze di chi effettua una ricerca.

    Mettiamo il caso che il tuo sito parli di caffè: in quali casi dovrebbe comparire tra i risultati di ricerca? Quando qualcuno chiede dove bere un buon caffè in città, oppure quando un utente cerca un rivenditore di caffè? Gli algoritmi di Google sono in grado di leggere tutti i contenuti del tuo sito, pertanto sapranno certamente rispondere a questa domanda. Le linee guida fornite dai motori di ricerca sono un perfetto punto di partenza per ottimizzare il tuo sito e aumentare la sua corrispondenza con determinati criteri di ricerca.

    Alcune modifiche minime alle tue impostazioni SEO possono migliorare il posizionamento del tuo sito. Il tuo sito è già stato indicizzato, ma cosa succede se fai qualche modifica per aumentare la sua corrispondenza a determinati criteri di ricerca?

    In poche parole, devono capire se è necessario in qualche modo modificare la corrispondenza del tuo sito a determinati criteri di ricerca.

    Ma con che frequenza avviene la scansione di un sito da parte dei crawler? La risposta è: dipende dalla frequenza di aggiornamento dei contenuti del sito stesso.

    I siti online di notizie, ad esempio, vengono aggiornati pressoché ogni ora e pertanto saranno oggetto di visita da parte dei crawler molto spesso. Se invece un sito rimane invariato a lungo, il crawler potrebbe tornare ad analizzarlo anche dopo molto tempo. Ecco perché non smetteremo mai di ribadire quanto sia importante rivedere e aggiornare i propri contenuti.

    Aggiornare i contenuti non equivale automaticamente al miglioramento del posizionamento. Le modifiche effettuate al sito potrebbero migliorarne la corrispondenza con determinati criteri di ricerca, ma potrebbero anche peggiorarla per altri.

    Ancora una volta gli strumenti SEO ci vengono in soccorso per tenere traccia di tutte le fluttuazioni di posizionamento del nostro sito.

    Le 10 migliori (e peggiori) canzoni che la musica ha dedicato al calcio - zssrzadkowo.info

    Se devi tenere conto di un budget, ti consigliamo di usare Google Search Console per monitorare tutte le informazioni in merito al tuo posizionamento su Google in questo modo:. Qui puoi vedere la posizione del tuo sito in base a un determinato criterio di ricerca usato dagli utenti del web.

    Se il tuo sito è ormai online da parecchio tempo, sarà ovviamente comparso tra i risultati di diversi criteri di ricerca. Non dimenticare che la scalata per arrivare alla vetta richiede tempo, e non arrenderti se il tuo sito non è ancora schizzato in cima ai risultati di ricerca.

    La domanda da un milione di dollari è: quale obiettivo vuoi raggiungere col tuo sito? Vuoi che qualcuno compri un prodotto? Ricevere una donazione per la tua associazione? In tutti questi casi e in molti altri , hai bisogno di inserire nel tuo sito delle call to action CTA efficaci: i visitatori non potranno far altro che cliccarci sopra. Una definizione piuttosto ampia e generica, vero? Ti proponiamo alcuni suggerimenti per realizzare una call to action che spingerà i visitatori a cliccarci sopra come se non ci fosse un domani.

    A seconda del prodotto Jimdo che hai usato per creare il tuo sito, cambia il percorso da seguire per inserire la CTA:. Per una scelta di icone e grafiche gratuite utilizzabili per una CTA ad effetto, clicca qui. Ecco alcuni possibili punti di partenza:. Che cosa hanno in comune? Tutte e tre sono molto generiche. Qualsiasi organizzazione no profit potrebbe usare la prima, ogni impresa potrebbe utilizzare la seconda e potresti vedere la terza su qualsiasi sito web.

    Nessuna di esse dice esattamente al lettore che cosa succederà dopo che clicca sul bottone, mentre invece una buona CTA deve essere specifica. Call to action sul sito di Netflix. A seconda dello scopo del tuo sito web, pensa a delle call to action specifiche. Ad esempio:. Noti la differenza?

    È immediatamente chiaro cosa succederà cliccando sul bottone. Pensi che una modifica del genere non porti a nulla? Cosa significa? Invece che focalizzarsi su degli aspetti negativi, è meglio concentrarsi su una comunicazione positiva. Il design del sito gioca un ruolo fondamentale quando si vogliono vendere dei prodotti o servizi online. I contenuti di testo sono importanti, ma il design lo è ancora di più.

    Ci sono un sacco di cose da sapere sul mondo del design, anche in relazione alle CTA. Qual è il bottone più facile da leggere? Presta attenzione al colore, al contrasto e al font: se li sceglierai con cura, il numero dei clic aumenterà. Le grandi catene di negozi sembrano essere dappertutto. Anche tu le nomini praticamente ogni giorno e pare impossibile competere con giganti dal brand affermato quali Nike, Microsoft, Amazon, Facebook o Ikea.

    Invece non è impossibile… basta non rinnegare la propria natura di business locale e agire di conseguenza. Sono diverse le opportunità di marketing che non possono essere sfruttate dalle grandi compagnie: come imprenditore o imprenditrice locale devi saperle cogliere al volo! Le grandi catene hanno senza dubbio i loro punti di forza.

    Tu puoi dire lo stesso, solo che i tuoi saranno diversi. Ecco qua degli esempi per capire meglio cosa differenzia un brand affermato a livello globale da una piccola o media attività. Puoi inoltre permetterti di investire nella qualità e nella creazione di una rete che colleghi direttamente e personalmente la tua offerta ai potenziali clienti. Ogni suggerimento ti aiuterà a posizionarti meglio sul mercato e ti renderà più forte in campi nei quali le grandi catene sono deboli.

    Se gestisci un panificio locale puoi fare molto meglio! Utilizza materie prime prodotte nella tua zona e segui ricette regionali per fare il pane. Potresti addirittura organizzare una collaborazione col museo di storia locale e offrire in loco una degustazione di pane che veniva consumato nella tua regione nel Medioevo.

    Se vendi vestiti sportivi per bambini, puoi includere nella tua offerta ed esporre vestiti prodotti da aziende locali. Se guidi un taxi, puoi prediligere le strade più importanti della città o del paese e usare la tua conoscenza del posto per far scendere i clienti nel punto più interessante per loro e più conveniente per te.

    Ricordati di menzionare tutti questi dettagli e peculiarità della tua offerta nelle descrizioni dei prodotti e servizi presenti sul tuo sito. I beni e servizi prodotti in larga scala sono utili, ma spesso sono anonimi, difettano di personalità. Qualsiasi supermercato vende miele. In alcuni supermercati ad Amburgo, in Germania, i e le clienti possono trovare del miele prodotto nella regione circostante.

    Gli ampi margini di profitto delle grandi compagnie dipendono dal fatto che esse si servono di processi di produzione e di strategie di marketing standard, applicabili dappertutto. Magari sponsorizzano un evento come il Super Bowl oppure organizzano una campagna pubblicitaria legata a una festa nazionale, ma non avranno mai idea di cosa succede in una specifica regione, ad esempio non sponsorizzeranno mai una maratona locale.

    Riesci a immaginare Amazon che sfrutta queste opportunità? Non sa neanche che ci sono per cui non è nella posizione di agire di conseguenza. Tu puoi! Quello che succede a livello locale influenza direttamente la vita delle persone che risiedono nella tua area. Inserisciti in questa dinamica e connetti il tuo business alle novità o offri una soluzione a un problema o bisogno della comunità del luogo. La maggior parte dei dipendenti che lavorano nelle grandi catene sono assunti per vendere dei prodotti, ma non hanno la minima idea di come essi vengano realizzati.

    I commessi possono affettare del pane per te, ma difficilmente sapranno come si svolge il processo di produzione. Tu, che gestisci la panetteria locale di cui parlavamo prima, lo sai e puoi spiegare tutto nei minimi dettagli! Puoi chiarire con precisione quali farine hai usato e puoi consigliare dei tipi di pane speciali a chi soffre di intolleranze o allergie. Se invece, mantenendo gli esempi citati prima, possiedi un negozio di abbigliamento per bambini, puoi organizzare una giornata dedicata interamente alla prova dei capi della nuova collezione.

    Si tratta di un evento che difficilmente sarà organizzato da una multinazionale e pubblicizzato sul suo sito perché il rischio di affrontare costi eccessivi in caso di resi sarebbe troppo elevato. Quante volte ti è capitato di vedere Bill Gates nel negozio dove hai comprato gli ultimi PC? Molto probabilmente non ti capiterà mai nella vita di incontrarli o parlare con loro.

    Mostra il lato umano del tuo business: parla con le persone interessate ai tuoi prodotti e servizi, offri loro un bicchiere di acqua fresca durante una giornata afosa, chiedi se il pane cotto seguendo la ricetta che hai loro consigliato era buono o no. La maggior parte delle persone ama sentirsi connessa ad altre persone, ma questo contatto umano non piove dal cielo, si costruisce.

    Questo approccio porta un beneficio inaspettato. Google deve capire dove si trova la tua attività e tu puoi aiutarlo in questo, in modo che dia la priorità al tuo business locale e lo mostri a chi si trova nella tua zona e sta effettivamente cercando il tipo di prodotto o servizio che offri. Pensa alle parole che potenziali clienti potrebbero usare per trovarti. Le grandi compagnie non usano di solito questa strategia perché non vogliono essere collegate a una specifica area geografica. Il lavoro di ricerca di parole chiave fa parte della tua strategia SEO a livello locale.

    Se vuoi saperne di più sul tema, leggi questo articolo del nostro blog. Le parole chiave locali ti rendono visibile alle persone che stanno cercando il prodotto o servizio che offri proprio nella zona in cui si trova la tua attività. È importante che il tuo sito faccia subito capire loro il valore della tua offerta.

    Inoltre per avere ancora più visibilità, puoi usare la nostra funzione Profilo attività in modo che Google ma anche tante altre importanti piattaforme mostrino esattamente dove ti trovi, gli orari di apertura e tante altre importanti informazioni.

    Le grandi aziende tendono a voler raggiungere il maggior numero di persone possibile col minimo dispendio di risorse, quindi di solito non investono in pubblicità locale perché raggiungerebbero un target troppo limitato per i loro standard. Ancora una volta puoi sfruttare a tuo favore questo aspetto: la pubblicità locale si rivolge a un audience che coincide con la tua clientela ideale perché più vicina e, visto che la domanda di pubblicità non è alta perché mancano i concorrenti più grandi e danarosi, i costi sono ragionevoli e alla tua portata.

    Gli annunci pubblicitari possono essere impostati su specifici target. Fondamentalmente scegli tu le persone che vuoi raggiungere.

    La sponsorizzazione è un ottimo modo per dare visibilità alla tua impresa e presentarla a una potenziale clientela. Pensa a un torneo locale di calcio per bambini e immagina le frotte di genitori urlanti e orgogliosi che comporta. Se hai un negozio di abbigliamento per bambini, si tratta di una ghiotta occasione per farti pubblicità. Non sarebbe efficiente e remunerativo per loro avere a che fare con centinaia o migliaia di organizzatori.

    Ecco qua qualche esempio di eventi locali a cui puoi contribuire:. Ti aiuta a influenzare il modo in cui potenziali clienti vedono la tua azienda, il tuo brand.

    Insomma è una strategia perfetta per raggiungere un mix di vecchi e nuovi clienti e per rafforzare la fama del tuo marchio. Questo non significa che la loro esistenza farà scomparire piccole aziende come la tua. Non hai bisogno di agire come Amazon, se non sei Amazon.

    Piuttosto abbraccia e asseconda la natura locale del tuo business e falla diventare la chiave del tuo successo. Ci hai mai pensato? Molte attività hanno già predisposto il loro sito in modo tale da ricevere prenotazioni online, che si tratti di appuntamenti per una consulenza, della prenotazioni di biglietti per un evento o di un tavolo in un ristorante. La prima cosa da fare è cercare di organizzare il tuo sito in modo da invogliare i tuoi visitatori a prenotare i tuoi servizi.

    In questo articolo ti aiuteremo ad analizzare le performance del tuo sito e ti daremo preziosi consigli che ti consentiranno di ottenere più prenotazioni:.

    Vediamone alcuni:. Quando pubblichi il tuo numero di telefono sul sito, i clienti possono chiamarti per farti tutte le domande del caso e discutere i dettagli. Inserisci il tuo indirizzo e-mail o un modulo di contatto sul tuo sito in modo che i clienti possano inviarti un messaggio al quale potrai rispondere confermando tutti i dettagli.

    Le prenotazioni via e-mail sono da tenere in considerazione se i tuoi clienti hanno spesso richieste particolari alle quali serve una risposta dettagliata. Sono consigliate, ad esempio, per i gruppi musicali che suonano a eventi oppure per i wedding planner.

    Inserisci un bottone sul tuo sito con un link a un servizio di prenotazione. Sarà compito del cliente fornirti tutti i dettagli necessari. Adesso tocca a te scegliere il metodo di prenotazione che pensi possa essere più efficace.

    In generale funzionano tutti quanti, a condizione che il procedimento di prenotazione sia chiaro e facile da usare. Dunque cosa devi fare una volta ricevuta una richiesta di prenotazione? Aggiungi anche una mappa e le indicazioni per arrivare al luogo della prenotazione, i tuoi clienti apprezzeranno di sicuro.

    Alcuni servizi di prenotazione ti offrono la possibilità di inviare una conferma di ricezione standard e la conferma automatica della prenotazione per rassicurare il cliente, mentre altri offrono una funzione di sincronizzazione tra le prenotazioni e il tuo calendario digitale.

    Il tuo metodo di prenotazione funziona bene? Allora accertati che sia anche facile da usare. Innanzitutto, mettilo ben in evidenza sul tuo sito: inutile dire che i tuoi visitatori possono usare la funzione di prenotazione solo se la vedono!

    Tieni presente che non tutti i visitatori guarderanno tutte le pagine del tuo sito e che molti le scorreranno velocemente. Ecco perché se il tuo bottone di prenotazione si nasconde tra le pagine, i tuoi visitatori non si accorgeranno nemmeno della sua presenza. Per ovviare al problema, ti consigliamo di inserirlo in bella mostra nel menu di navigazione. Con Jimdo puoi creare un sito responsive, adatto a qualsiasi formato di visualizzazione, e questo ti consentirà di avere il bottone delle prenotazioni ben visibile anche in caso di navigazione da mobile.

    Non dimenticare che con Jimdo puoi anche aggiungere un blocco Prenotazioni in ogni pagina! Non devi fare altro che aggiungere un blocco prenotazioni che risponda a tutte le domande di cui i clienti hanno bisogno prima di procedere ad un acquisto. Ti serve un pizzico di ispirazione in più?

    Di quale impianto audio dispone la tua band? È prevista una copertura assicurativa? Quando un visitatore si sente insicuro, è difficile che proceda alla prenotazione ed è per questo che è compito tuo mettere i tuoi potenziali clienti a loro agio anticipando le loro domande.

    Un altro consiglio che potresti seguire per accrescere la fiducia dei clienti è quello di fornire la risposta alle domande più comuni direttamente nella pagina delle prenotazioni. In questo modo dimostrerai di conoscere la tua clientela e di capirne le esigenze. Quali sono le espressioni più usate dalla concorrenza?

    Vuoi rimanere in linea con loro oppure farti riconoscere? Quando ti soffermi ad analizzare le performance del tuo sito ti accorgerai che anche piccole modifiche possono aiutarti ad ottenere più prenotazioni. Ma cosa dicono esattamente i tuoi numeri?

    Le statistiche del tuo sito ti aiutano a capire cosa sta funzionando e dove puoi agire per migliorare. Nel caso specifico delle prenotazioni, ti permettono di vedere quanti visitatori hanno cliccato sui blocchi delle prenotazioni presenti sul tuo sito.

    Non devi per forza sconvolgere la struttura del tuo sito: procedi passo per passo apportando piccoli cambiamenti per vedere quali effetti positivi potrebbero avere sui numeri. Se otterrai più contatti e prenotazioni, allora si tratta sicuramente di una modifica da rendere definitiva.

    Se il tuo obiettivo è quello di ottenere maggiori prenotazioni, non puoi prescindere da un blocco prenotazioni che ti consentirà anche di monitorare i dati relativi alle prenotazioni. Ad esempio, se vuoi che la pubblicità sia la maggiore fonte di traffico verso il tuo sito, il tuo obiettivo sarà quello di incrementare il numero di clic mantenendo la stessa percentuale.

    In poche parole, il tuo sito è efficace e funziona bene, ma devi fare in modo che lo sia per un maggior numero di visitatori. Se decidi di ricorrere a qualche modifica per mettere in evidenza la tua funzione per le prenotazioni, il tuo obiettivo deve essere quello di incrementare sia il numero di clic che la percentuale. Il tuo sito funzionerà quindi in modo diverso, ma il numero di visitatori rimarrà pressoché invariato.

    Se hai appena iniziato ad analizzare in modo approfondito i numeri del tuo sito, questo articolo potrebbe regalarti spunti interessanti per fare qualche esperimento. Non avere fretta e prenditi del tempo per i tuoi esperimenti. Più il numero di visitatori cresce, più i dati saranno accurati e potrai avere la certezza che il tuo esperimento sta dando i suoi frutti.

    Fidati di noi e vedrai che alla fine ne saprai molto di più sui tuoi visitatori e su come interagiscono con il tuo sito. Ancora una volta, il tuo sito ti permette di ottimizzare il tuo tempo occupandosi di mansioni a cui altrimenti dovresti dedicare gran parte della tua giornata lavorativa, proprio come la gestione delle prenotazioni. Cosa aspetti? Sicuramente spulcerai Internet usando qualche motore di ricerca.

    Prova a pensare a quante e quante volte ti è capitato di vivere questa situazione e ti renderai immediatamente conto di quanto sia importante che le informazioni sul tuo business qualsiasi esso sia siano sempre aggiornate sulle varie piattaforme online. Ecco perché, fedeli alla nostra missione di supportarti con tutti gli strumenti necessari al successo del tuo business, abbiamo sviluppato una nuova funzione disponibile per i pacchetti Grow e Unlimited: il Profilo attività.

    Questa funzione ti permette di modificare le informazioni sul tuo business direttamente dalla dashboard del tuo sito. I dati verranno automaticamente e contemporaneamente aggiornati su più di 10 diverse piattaforme online, comprese Facebook e Google.

    Il Profilo attività è una funzione disponibile sulla tua dashboard che ti consente di aggiornare le informazioni del tuo business con un solo clic e su più di 10 piattaforme che variano a seconda del tuo paese. Abbiamo sviluppato questa funzione cooperando con una nota agenzia di marketing, la Uberall, perché pensiamo sia fondamentale che le tue informazioni online vengano mostrate in modo uniforme e siano sempre aggiornate. Non solo è importante essere visibili, è ancora più indispensabile essere visti da chi ha davvero bisogno dei tuoi prodotti o servizi.

    Come già anticipato, questa funzione è disponibile al momento solo per i pacchetti Unlimited già inclusa e Grow acquistabile come prodotto aggiuntivo.

    Il Profilo attività ti permette di aggiornare i dati della tua attività nelle più importanti piattaforme online.

    Il Profilo attività è un ottimo strumento di marketing che ha tutte le carte in regola per giocare un ruolo strategico perché:. La nuova funzione è dotata di statistiche che ti aiuteranno a sapere e monitorare quante persone ti trovano e su quale piattaforma. Ad esempio, se molti visitatori arrivano da Google, significa che hai fatto un buon lavoro SEO. Se il traffico proveniente da Facebook è contenuto rispetto a quanto vorresti o alle tue aspettative, metti a punto una precisa strategia social, magari seguendo i nostri consigli.

    Numero dei visitatori che ti hanno trovato attraverso Facebook e Google. Per vedere le statistiche basta entrare nel tuo user account, andare nel lato sinistro della tua dashboard e poi cliccare su Profilo attività. Sia che decida di servirti della nostra nuova funzione o di aggiornare il tuo profilo attività manualmente, ricordati sempre che è fondamentale avere il controllo delle informazioni sul tuo business presenti online.

    Devono sempre essere aggiornate e soprattutto uniformi, non solo sul tuo sito web, ma anche sulle varie piattaforme. Articoli di stampa e recensioni online sono un modo fantastico per pubblicizzare gratuitamente la tua attività o la tua band.

    Non solo attirano più traffico sul tuo sito e rafforzano la reputazione che hai già: essere menzionati su siti e giornali affermati spinge potenziali clienti a darti fiducia. I giornalisti che cercano informazioni online sul tuo business e hanno una scadenza ravvicinata pagherebbero oro per avere a disposizione tutto il materiale che gli serve per scrivere un articolo sulla tua attività. Ed è proprio qui che entra in gioco il press kit: una sorta di biglietto da visita che presenta chi sei e cosa fai, completo di informazioni, foto e tutto quello che serve per promuovere il tuo business.

    Un buon press kit dà ai visitatori e più nello specifico ai giornalisti tutte le informazioni, immagini e altri elementi di marketing che possono riutilizzare facilmente per parlare dei tuoi prodotti o servizi. Per realizzarne uno efficace, devi per prima cosa pensare a cosa vuoi dire messaggio per promuovere quello che fai e riportare citazioni e numeri a sostegno di quello che dici. Il press kit non serve solo alla stampa: è utile anche a possibili investitori, soci, blogger e influencer.

    Ecco perché è importante tenere bene in mente i possibili destinatari quando si scelgono i contenuti da inserire nel kit: il messaggio dipende dai tuoi obiettivi e dal target di persone che vuoi raggiungere. Come abbiamo visto, la cartella stampa è fondamentalmente un riassunto di chi sei e cosa fai.

    È utilissima se cerchi di fare rete networking e quindi di stringere contatti con giornalisti, pubblicitari e promoter. Più il tuo press kit sarà chiaro, leggibile, riutilizzabile senza difficoltà, più le persone saranno invogliate a scrivere su di te! Consiglio: Se vai a molte conferenze o partecipi a tanti eventi per promuovere il tuo business, puoi caricare il press kit in varie pennine USB e distribuirle: saranno un perfetto biglietto da visita digitale, corredato di tutte le informazioni inserite in file con formato e dimensioni appropriate.

    Ogni press kit risponde a specifici obiettivi di marketing. I contenuti cambieranno a seconda che tu voglia lanciare il tuo ultimo prodotto o servizio, pubblicizzare un evento o avviare un nuovo business. Chiarisci per prima cosa quali obiettivi vuoi raggiungere e poi inizia a raccogliere le informazioni e le immagini che ti servono per creare la cartella stampa digitale.

    Ecco alcuni esempi di quello che puoi fare attraverso un press kit:. Il press kit è perfetto per presentare e condividere i dettagli sul tuo nuovo prodotto o servizio. Puoi descrivere le varie caratteristiche, indicare i prezzi, spiegare ai potenziali clienti come contattarti. È inoltre un ottimo strumento per parlare dei prodotti e i servizi che offri già da tempo. Vuoi creare aspettativa per una nuova campagna pubblicitaria, evento o concerto?

    Grazie al press kit puoi pubblicizzarlo condividendone tutti i dettagli. Non dovrai far altro che passare il press kit a giornalisti e influencer per avere la maggior risonanza possibile. È il momento perfetto per parlare di te e quello che fai con la community che ti circonda e con la stampa locale.

    Ci sono alcuni elementi essenziali che ogni press kit dovrebbe contenere. Assicurati che il tuo racconto sia funzionale allo scopo che vuoi raggiungere col press kit. Questa parte della cartella stampa non deve essere più lunga di parole e deve dare a giornalisti e visitatori una panoramica della tua attività. Ogni press kit di qualità dovrebbe rispondere alle seguenti domande:. Consiglio: Presenta questi fatti e numeri visivamente, ad esempio con infografiche.

    Ricordati che la comunicazione visuale è la più efficace perché diretta e meno faticosa da leggere. Inoltre le infografiche sono molto apprezzate dai giornalisti perché le possono riutilizzare facilmente. Il miglior modo per incoraggiare i giornalisti a scrivere di te è quello di fornire loro tutto il materiale di cui avranno bisogno per redarre un buon articolo. Un press kit digitale che si rispetti contiene logo, immagini, infografiche e video scaricabili senza sforzo.

    È sempre meglio fornire immagini ad alta risoluzione in formati differenti ad esempio. Il logo e le grafiche devono avere uno sfondo trasparente per poter essere usate su vari supporti, come ad esempio la stampa su tessuto.

    È importante sapere se vendi più di un prodotto o servizio. Specifica i dettagli della tua offerta, le caratteristiche di ogni singolo prodotto o servizio, prezzi, dimensioni, materiale, etc.

    Consiglio: Per provare il valore del tuo prodotto o servizio, offri un campione o una prova gratuita ai giornalisti: sarai ancora più convincente! Esempio di press kit page di una band musicale. Condividi ogni articolo, blog post, intervista in cui si parla del tuo brand. Mano a mano che il tuo marchio diventa più conosciuto e presente sui media, fai una cernita degli articoli più importanti e elimina dal press kit quelli in cui si accenna solamente al tuo business.

    Ecco un esempio di press kit tratto dal sito The Old Norse. Esempio di pagina press kit sul sito theoldnorse. La stampa adora la tua attività e vorrebbe promuoverti.

    Ma che succede poi? Diversi giornalisti cercheranno di mettersi in contatto con te per farti delle domande quindi è fondamentale riescano a contattarti facilmente. Inserisci nel press kit il tuo nome, indirizzo mail, numero di telefono e la sede della tua attività.

    Menu principale

    È una buona idea indicare un indirizzo email di contatto creato appositamente per i rapporti con la stampa e che riprenda il dominio del tuo sito web o contenga il nome della tua attività: non solo la tua azienda apparirà più professionale, riuscirai anche a mantenere la comunicazione con i giornalisti e quella con la clientela su due canali separati. Mostra articoli in ordine cronologico sul lancio di prodotti, sui cambiamenti in azienda e sulle collaborazioni con nuovi partner.

    Invia questa rassegna stampa a vari giornalisti per invogliarli a curiosare nel tuo sito web e saperne di più su quello che fai. La pagina press kit è perfetta per presentare le persone che lavorano ogni giorno per il tuo brand. Consiglio: Aggiungi un link al tuo press kit nel footer piè di pagina del sito, affinché sia facilmente notato e sempre a portata di mano per giornalisti, possibili partner o investitori. Vuoi farci vedere il tuo? Linkalo nei commenti di sotto!

    La pagina del tuo sito dedicata ai prezzi è strategica perché viene visitata dai potenziali clienti per decidere se acquistare o meno i tuoi prodotti o servizi. Per questo motivo devi curarla con particolare attenzione e non puoi accontentarti di mostrare un semplice listino prezzi.

    I consumatori vogliono fondamentalmente avere delle risposte alle due seguenti domande:. Tu e solo tu conosci più di chiunque altro i prodotti che vendi, i prezzi e il target di persone al quale sono destinati. Sei quindi nella posizione migliore per far incontrare domanda e offerta: devi solo organizzare e mostrare in modo efficace le informazioni che possiedi. Quali azioni compiono le persone che hanno bisogno di acquistare online un determinato prodotto?

    Nel la risposta è quasi scontata: iniziano a cercare su Internet , a controllare le offerte delle varie aziende finché non hanno una panoramica generale delle opzioni disponibili sul mercato.

    Successivamente esaminano le offerte più interessanti alla ricerca di maggiori dettagli che saranno decisivi per scegliere cosa comprare e da chi. Pensa alla tua esperienza personale: ti capita spesso di chiedere informazioni sui prezzi?

    E quali risposte ricevi di solito? Sono utili o si risolvono spesso in un panegirico di determinati prodotti e servizi, un tentativo di venderti qualcosa al maggior costo possibile? Se vuoi che il tuo business online abbia successo, fai la differenza: crea una pagina dedicata ai prezzi chiara ed efficace che aiuti i visitatori ad avere tutti gli elementi per comprare esattamente quello di cui hanno bisogno.

    Dipende dal bisogno che chi sta visitando il tuo sito ha in quel preciso momento. A seconda di questa particolare esigenza, possiamo classificare i visitatori in questo modo:.

    Le motivazioni che spingono i e le potenziali acquirenti a visitare anche più volte la pagina dedicata ai prezzi sono diverse. Prima di tutto devi avere ben in mente quanti prodotti vuoi vendere, quali sono le loro caratteristiche più importanti e cosa potrebbe convincere il tuo target di persone a comprarli. Tenendo conto di questi dati, dovrai scegliere uno specifico modello template di pagina dedicata ai prezzi. Non esiste un modello che va bene in assoluto: anche questa volta la scelta dipende dalla tua particolare offerta e va fatta considerando i vari tipi di visitatori che navigheranno sul tuo sito vedi la classificazione fatta nel precedente paragrafo.

    Di seguito illustriamo le caratteristiche di 3 template:.

    Le colonne facilitano enormemente la comparazione dei vari prodotti. I e le potenziali clienti vedono subito cosa contraddistingue un prodotto specifico e, dopo aver dato uno sguardo ai prezzi, possono considerare i pro e i contro di ogni offerta. Lady Oscar si è proprio nascosta nella grande stanza del re con scatto felino ed abile mossa colpirà tutti e tre!

    Ohh Lady, Lady Lady Oscar tutti fanno festa quando passi tu. Lady Oscar. È la voce di Julce Rescigno a regalare un colore 'black' al brano, in bilico tra pop-soul e modernariato d'autore.

    Chi lo sa che faccia ha? Autore del testo è Franco Migliacci , 'papà' della leggendaria Nel Blu Dipinto di Blu Volare , la canzone italiana più amata ed eseguita al mondo, portata al successo dal suo compositore, il 'Mimmo nazionalè Domenico Modugno. Il compositore e arrangiatore Piero Cassano è uno dei musicisti di maggior successo della storia del pop italiano.

    Nel ebbe inizio la fortunata collaborazione con Adelio Cogliati: tra il e il , Cassano compose tutti i brani di maggior successo di Eros Ramazzotti. Pollon interpretata dalla voce di Cristina D'Avena. La serie animata firmata da Azuma Hideo intitolata Olympus no Pollon è divenuta molto popolare in Italia, dove è stata trasmessa nel la piccola Pollon, unica figlia del dio Apollo, vive con tutte le divinità sul monte Olimpo, luogo della mitologia classica nel quale trovano spazio avventure di ogni genere.

    La voce del cantautore Marco Francini trasporta l'ascoltatore sui territori di un cantautorato dub, a metà strada tra gli Almamegretta e Ivano Fossati. Dolce Remi piccolo come sei per il mondo tu vai Tastierista, arrangiatore e compositore di numerose sigle televisive di successo di cartoni animati giapponesi, Tempera ha firmato le sigle italiane di Goldrake, Ape Maia, Capitan Harlock, Daitarn III, ed anche il simpatico Hello Spank.

    L'indubbia somiglianza tra la sigla di Remi Le sue avventure e la canzone Brown Girl in the Ring dei Boney M fece molto discutere sul finire degli anni Settanta: piuttosto curiosamente, i due brani entrarono nella classifica italiana conquistandosi i favori sia del pubblico dei bambini che di quello degli appassionati della disco-music! Molti anni dopo, venne realizzata una nuova edizione del cartone animato, intitolata "Ascolta Sempre il cuore Remi": la sigla, composta da Franco Fasano e cantata da Cristina D'Avena, non ebbe lo stesso successo della canzone del La voce di Sara 'MisSara' Musella si muove con agilità in questo arrangiamento firmato da Fabrizio Fedele, un electro-pop morbido ed elegante.

    Sampei, Sampei pescatore, grandi orecchie a sventola sorriso di sole Sampei Ma che sarà pescecane, spada, che sarà è questione di momenti, abboccherà Amica tua una canna fatta di magia e quell'amo una calamita impossibile cambiare strada oh, Sampei giramondo come i marinai quanti mari vedrai Sampei, Sampei e la barca va, la barca scivola con te dietro ai sogni che fai Sampei, Sampei tredici anni e peschi l'impossibile perché l'incredibile sei Abboccherà una vecchia scarpa non sarà il salmone più gigante del Canada No non sarà la fortuna che ti mancherà e un cappello giallo in testa sotto il sole, sotto la tempesta Oh, Sampei giramondo come i marinai quanti mari vedrai Sampei, Sampei dal Giappone al centro dell'America ormai imbattibile vai Sampei, Sampei che non perdi quasi mai la bussola un lupo di mare Sampei Sampei, Sampei uuuuh The Motowns era il nome di una band britannica giunta in Italia nella seconda metà degli anni Sessanta, a seguito dell'esplosione musicale inglese guidata dai Beatles, dai Rolling Stones e dagli Who.

    Lanciata sul palco del Piper Club di Roma, la band prese parte al Cantagiro, a numerosi 'musicarelli' italiani e al thriller Quattro mosche di velluto grigio di Dario Argento. Quest'ultima sigla fu firmata dallo stesso Meakin e venne pubblicata nel dall'etichetta RCA, ottenendo un notevole successo, grazie anche alle deliziose avventure del protagonista del cartone animato.