Skip to content

ZSSRZADKOWO.INFO

Zss Rzadkowo Blog

SCARICARE VIDEO DI YURI CHECHI


    Scopri le foto e immagini di notizie editoriali stock perfette di Jury Chechi su Getty Images. Scarica immagini premium che non troverai da nessuna altra parte. Jury Chechi (Prato, 11 ottobre ) è un ex ginnasta italiano. Dominatore della specialità Dopo aver partecipato alle Olimpiadi di Seoul del , Chechi si è rivelato nel con Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile. Data/ora pubblicazione: 26 lug Chechi domani compie 50 anni, ma il Signore degli Anelli, il più grande Era un ginnasta completo il piccolo Juri, poi un tendine d'achille troppo Treni, assalto e boom di biglietti venduti per partire lunedì 4 maggio. «Tre Video Modulo Autocertificazione fase 2: scarica pdf, come cambiano i controlli da. Sei in: Home > Fai della Paganella > Altopiano > Yuri Chechi Testimonial VIDEO: Finale di Atene , riviviamo le emozionanti immagini di una prestigiosa.

    Nome: video di yuri chechi
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file:34.58 MB

    SCARICARE VIDEO DI YURI CHECHI

    Il giovane Jury non è particolarmente dotato fisicamente, nè particolarmente muscoloso, ma fin da subito manifesta un'innata vivacità e un gran desiderio di sperimentare tutto quello che vede intorno a sè, saltando o arrampicandosi, tanto che la madre, onesta casalinga, è letteralmente disperata. Nel raccontare la decisione della famiglia di portarlo in palestra, lui stesso ha detto: "Quando, all'età di cinque anni ho eseguito il mio primo Tzukahara alzandomi dal letto per andare all'asilo, la mia famiglia ha intravisto per me una luminosa carriera ginnica.

    Per questo motivo, dopo vari lampadari staccati, divani sfondati ed alcune crisi nevrotico-isteriche di mia mamma casalinga impegnata, sono stato portato, all'età di sette anni, alla palestra Etruria Prato dove ha avuto inizio la mia carriera sportiva sotto la guida esperta di Tiziano Adofetti".

    E' fuor di dubbio che quel ragazzo dai capelli rossi e dallo sguardo simpatico nasconde doti inaspettate, che fanno ben promettere. Si allena con costanza e sviluppa una buona tecnica: comincia a partecipare alle prime gare. Gli inizi sono promettenti, considerando che al primo appuntamento importante non fallisce il colpo. Si tratta del Campionato Regionale Toscano del , al quale si classifica primo. Nel è chiamato nella Nazionale juniores ma, per poter continuare a fare ginnastica ad alto livello, è costretto a trasferirsi a Varese, presso il centro nazionale diretto da Bruno Franceschetti, un grande allenatore che da quel momento diventerà la sua ombra.

    Jury non delude: dopo la preparazione effettuata con Franceschetti inizia una serie di vittorie importanti. Di diverso rilievo sono i quattro titoli europei agli anelli , , , , i cinque titoli mondiali, sempre agli anelli dal al e la tanto ambita medaglia d'oro alle Olimpiadi di Atlanta

    Queste vittorie, le prime per un atleta italiano dai tempi di Franco Menichelli gli fanno valere il soprannome di Signore degli Anelli che, riferendosi agli strumenti atletici, parafrasa il titolo del famoso romanzo di Tolkien, di cui ha dichiarato essere appassionato. Tale sopranome pertanto, i giornalisti l' hanno attribuito anche ad altri atleti come il bulgaro Jovtchev e il greco Tampakos.

    Nel è il grande favorito per la gara degli anelli alle olimpiadi di Barcellona ma, circa un mese prima delle gare, si rompe il tendine d'achille durante un allenamento.

    Jury non si perde d'animo, va a Barcellona a commentare le gare di ginnastica per la televisione e, una volta guarito, ritorna ad allenarsi e a vincere. Nella scelta ha influito anche la malattia di mio padre. Un giorno era sedato, stavo accanto a lui in ospedale.

    Gli ho detto: se guarisci io torno a gareggiare. Non è retorica, è la verità. Jury non delude: dopo la preparazione effettuata con Franceschetti inizia una serie di vittorie importanti.

    Di diverso rilievo sono i quattro titoli europei agli anelli , , , , i cinque titoli mondiali, sempre agli anelli dal al e la tanto ambita medaglia d'oro alle Olimpiadi di Atlanta Bisogna tuttavia specificare un fatto importante, e cioè che Jury, nel bel mezzo della sua sfolgorante carriera, ha subito un trauma notevole che avrebbe potuto fermarlo per sempre, ossia la rottura del tendine d'Achille, rotto un mese prima delle Olimpiadi di Barcellona Jury andrà a quelle olimpiadi solo in veste di commentatore.

    Qattro anni dopo, ristabilitosi, tornerà vincitore grazie anche alla sua immensa forza di volontà.

    In seguito la sfortuna ha continuato a perseguitarlo con altri gravi incidenti. Un brutto infortunio al braccio gli ha impedito di partecipare alle Olimpiadi di Sydney mettendo in dubbio la sua intera carriera.

    Tale soprannome è stato attribuito anche ad altri atleti abili nella disciplina come il bulgaro Jovtchev e il greco Tampakos.

    Ha trionfato ai Giochi olimpici di Atlanta del , anno in cui ha conquistato anche il suo quarto titolo europeo dopo i successi nel , e nel Sempre negli anelli , ha ottenuto anche due vittorie in Coppa Europa e Ha anche svolto il ruolo di consigliere comunale a Prato.