Skip to content

ZSSRZADKOWO.INFO

Zss Rzadkowo Blog

SCARICARE CURRICULUM VITAE DA LINKEDIN


    Contents
  1. Come creare un profilo LinkedIn efficace in pochi passi - IONOS
  2. CV e Questionario AlmaLaurea
  3. Professionisti e LinkedIn: trasformare il profilo in un curriculum pdf
  4. Come funziona LinkedIn

Clicca sull'icona Io nella parte superiore della tua home page di. Clicca su Visualizza profilo. Clicca sul pulsante Altro nella scheda introduttiva. Seleziona Salva come PDF. Il curriculum generato dal resume builder è davvero di alto livello e si può poi scaricare in formato PDF, stamparlo, condividere online (via email.

Nome: curriculum vitae da linkedin
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Gratis!
Dimensione del file:34.29 Megabytes

Nel serve ancora o è qualcosa di superato? Ma poi, qualcuno, la leggerà? Attenzione: se non vuoi che il tuo cv si confonda nella massa di migliaia di candidature simili tra loro, devi scrivere una Lettera di Presentazione efficace, punto. Mettiti il cuore in pace! Innanzitutto partiamo da una semplice ma non sempre chiara distinzione tra: Lettera di Accompagnamento e Lettera Motivazionale.

Tramite il riquadro in alto, potrai tu stesso condividere un aggiornamento di stato se lo desideri, allegando foto e video, condividendo un link o menzionando qualcuno tramite il simbolo Puoi per esempio menzionarmi digitando Salvatore Aranzulla. Passiamo ora a scoprire nel dettaglio la sezione Rete. Fai clic sulla barra in alto sul pulsante Rete.

Come creare un profilo LinkedIn efficace in pochi passi - IONOS

Sarà tramite questa sezione che potrai espandere la tua lista di contatti su LinkedIn. Il social network dedicato alla ricerca del lavoro ti mostrerà in maniera predefinita una lista di persone che potresti conoscere.

In questa schermata, premi inoltre il pulsante Gestisci tutto, se desideri invece gestire le richieste di collegamento che tu hai ricevuto. LinkedIn: la compilazione del curriculum vitae La prima cosa che devi fare per ottimizzare al meglio il tuo profilo su LinkedIn è quella di creare e compilare al meglio il tuo profilo per la creazione del tuo curriculum vitae online. Segui quindi tutte le indicazioni che LinkedIn ti darà per la compilazione del tuo profilo.

Il riquadro Rafforza il tuo profilo ti chiederà di rispondere ad alcune domande su di te: quale scuola o università hai frequentato? Quando hai terminato la tua ultima esperienza lavorativa? Dove stai lavorando, ad oggi? Quali sono le tue competenze? Per esempio: Università degli Studi di Milano. Per esempio: dal al Indica anche la specializzazione del tuo corso di studi.

Per esempio: Giornalismo. Infine indica la tipologia di certificazione che hai ottenuto. Per esempio: Laurea Triennale. Specifica nel dettaglio data e mese di inizio, data e mese di fine o se vi stai lavorando attualmente. Aggiungi anche le tue competenze per mostrare ai tuoi collegamenti la tua esperienza. Aggiungi anche un riepilogo relativo alle tue esperienze e ai tuoi interessi.

Si tratta di una sezione riassuntiva dedicata alle tue esperienze e competenze, dove puoi riassumere le tue conoscenze e competenze in una descrizione sommaria che ti rappresenti.

Se lo desideri, puoi anche inserire i risultati raggiunti durante il tuo percorso lavorativo o le esperienze di lavoro precedenti. Non dimenticarti di compilare le informazioni relative alle tue esperienze lavorative precedenti. In questo modo LinkedIn potrà anche aiutarti a trovare nuovi collegamenti. Per ogni posizione lavorativa che scegli di inserire, indica la mansione svolta e la durata del lavoro.

In questo modo hai terminato la prima parte del tuo curriculum vitae, indicando in maniera sommaria le tue principali esperienze lavorative. Fai clic sulla voce Aggiungi una nuova sezione del profilo. Si raccomanda di aggiungere più contenuti rilevanti possibili per rendere completo il profilo. LinkedIn vi offre le seguenti opzioni: Pubblicazioni: se siete autore, redattore o copywriter potete inserire qui le vostre pubblicazioni.

Certificazioni: se siete in possesso di un certificato degno di nota, questo è il punto giusto per indicarlo.

Oltre al nome del certificato, è anche possibile specificare l'autorità di certificazione e il numero di licenza per aumentare la credibilità alla vostra dichiarazione. Brevetti: se avete ottenuto dei brevetti, potete inserirli qui.

Avrete bisogno di tre informazioni: il nome del brevetto, l'ufficio brevetti competente e il numero del brevetto o della domanda di brevetto. Corsi: qui è possibile specificare i corsi frequentati. Avete anche la possibilità di collegare il corso con il vostro datore di lavoro o istituto di formazione. È inoltre possibile collegare il progetto al rispettivo posto di lavoro o docente.

CV e Questionario AlmaLaurea

Riconoscimenti e premi: se vi è stato assegnato un riconoscimento o un premio, potete documentarlo qui. Votazione esami: qui è possibile indicare la partecipazione a particolari esami con annessi risultati consultabili. Nel caso di esami finali presso l'università, ad esempio, è consuetudine pubblicare l'argomento della tesi nei dettagli della formazione.

Lingue: le competenze linguistiche sono informazioni estremamente rilevanti per il mondo professionale moderno, quindi andrebbero fornite senza lacune. Tuttavia è importante non sopravvalutare se stessi: anche se avete studiato inglese, ad esempio, difficilmente avrete un livello da madrelingua, quanto piuttosto "conoscenza professionale completa".

Interessi Qui sono presenti i link alle sottopagine della rete che "seguite".

Si tratta di datori di lavoro, centri di formazione, gruppi di interesse e associazioni. Ha senso seguire solo le pagine che vi rappresentano. Dovrebbero contare soprattutto gli interessi in ambito professionale. Su LinkedIn è anche possibile seguire aziende e gruppi che si riferiscono ai vostri interessi privati e hobby. Tuttavia vale prima la pena di considerare attentamente come questi interessi potrebbero essere visti da un potenziale reclutatore.

Ad esempio un gruppo che persegue un particolare interesse politico potrebbe essere accolto in modo controverso. Va ricordato che su LinkedIn la cosa più importante è dare un'impressione seria con il proprio profilo. Consigli per creare il profilo LinkedIn perfetto Un profilo LinkedIn dall'aspetto professionale ha molti vantaggi.

Da un lato il profilo offre una buona panoramica della vostra carriera e delle vostre competenze e qualifiche. Inoltre la piattaforma permette di fare networking con persone alle quali non inviereste una richiesta di amicizia su Facebook: colleghi, supervisori e responsabili. È vero: quasi nessuno rifiuta una richiesta di contatto tramite LinkedIn, perché entrambe le parti beneficiano sempre dell'ampliamento della propria rete.

Nei social network di massa gli utenti sono invece più selettivi perché generalmente vengono utilizzati per pubblicare contenuti privati. Naturalmente potrete beneficiare di più del vostro profilo LinkedIn se lavorate costantemente a espandere la vostra rete. Una simile ipotesi è possibile solo se il vostro profilo convince i visitatori che siete una persona interessante o un contatto prezioso con cui vale la pena di fare networking.

Professionisti e LinkedIn: trasformare il profilo in un curriculum pdf

Il profilo è il cuore di LinkedIn e dovreste presentarlo nel miglior modo possibile, a potenziali datori di lavoro, colleghi o altri. Se seguite i nostri consigli, sarà un passo decisivo verso il successo dell'utilizzo di LinkedIn. In questo modo il vostro profilo avrà un aspetto ancora più professionale. Per abbreviare l'URL del profilo aprite prima di tutto il vostro profilo pubblico.

Un URL più breve è anche più comodo se si desidera collegarsi al proprio profilo LinkedIn, ad esempio in una lettera di presentazione. URL troppo lunghi sono invece ingombranti e hanno un aspetto poco gradevole. Creare un pulsante di profilo per il vostro profilo LinkedIn Volete che gli altri utenti di LinkedIn possano stabilire un contatto con voi nel modo più semplice possibile? Su LinkedIn simili pulsanti sono chiamati badge del profilo pubblico, per i quali sono disponibili diversi design.

La funzione "Creatore badge profilo pubblico" è accessibile anche attraverso le impostazioni del profilo pubblico. Consiglio Come si costruisce un network? Inizialmente dovreste creare una rete di contatti noti connettendovi con colleghi di lavoro, compagni di studio e amici.

A tal proposito torna utile la funzione "Persone che potresti conoscere", che suggerisce altri membri della piattaforma da aggiungere al network.

Per entrare in contatto con i profili rilevanti per il vostro settore è sempre una buona idea unirsi ai rispettivi gruppi e condividere post su Pulse, il canale di notizie di LinkedIn.

Collegare siti web Un link sul vostro profilo permette ai visitatori di visitare direttamente un sito web specifico. Per questi link è possibile creare singoli anchor text, cioè testi di un link. In questo modo personalizzate il vostro profilo LinkedIn e ne aumentate la visibilità.

Alla voce del menu "Dati di contatto" è possibile aggiungere un numero illimitato di pagine web e per ciascuna selezionare una categoria appropriata: sito web personale o sito web aziendale, blog, feed RSS o portfolio. Ottimizzare il profilo LinkedIn per i motori di ricerca SEO L' ottimazione per i motori di ricerca è un campo ampio che copre anche i social network e i profili.

Per fare questo è necessario utilizzare i termini appropriati per i quali desiderate classificare il profilo. Difatti se un utente cerca tali termini o argomenti, c'è una maggiore probabilità che venga a conoscenza del vostro profilo. Rimanete autentici e usate solo parole chiave relative alla vostra vita quotidiana e al vostro lavoro. Siccome appare direttamente nei risultati di ricerca di Google, prestate anche molta attenzione nello scrivere il sommario nel profilo.

Allegare campioni di lavoro Sempre più datori di lavoro stanno reclutando nuovi candidati attraverso la ricerca diretta e sono quindi alla ricerca di dipendenti adatti alla propria azienda nei social business network. Per questo motivo si consiglia di caricare sul proprio profilo, o almeno di inserire un link, a selezionati file campione in formato video, immagine o di testo, presenti ad esempio sul vostro sito web.

Come funziona LinkedIn

In questo modo anche i potenziali clienti potranno farsi un'idea del vostro lavoro. Ad esempio, alla voce "Esperienza professionale" del proprio profilo, è possibile aggiungere file multimediali alle singole tappe professionali, che verranno poi visualizzati nel profilo.

Molti membri di LinkedIn sottovalutano l'importanza di questa funzione nonostante il campo di testo sia una delle prime cose che un visitatore del profilo veda.

Qui avete la possibilità di parlare di voi stessi più liberamente. Cercate comunque di formulare il vostro riepilogo nel modo più compatto possibile e prestate attenzione ad un'ottimale densità di keyword. Termini tecnici e parole chiave specifiche del settore vi identificano come esperto.

Hai letto questo? CARTAFRECCIA SCARICARE

Lasciate spazio alla creatività, mantenendo tuttavia un carattere informativo e oggettivo. Migliorate costantemente il vostro profilo LinkedIn Quando avrete configurato il vostro profilo LinkedIn in maniera soddisfacente non sarete ancora giunti al termine del lavoro.

Al contrario: ora dovete assicurarvi che il profilo rimanga costantemente aggiornato. Se acquisite nuove qualifiche, conoscenze, competenze, abilità, ecc. Molti utenti commettono l'errore di aggiornare LinkedIn solo quando tornano sul mercato del lavoro.

Se invece mantenete regolarmente aggiornato il vostro profilo, anche quando non siete alla ricerca di nuove sfide professionali, sarete meglio equipaggiati in caso di emergenza. Naturalmente non solo è importante mantenere aggiornato il proprio profilo, ma anche ampliare costantemente la propria rete di contatti ed essere attivi su LinkedIn, condividendo e commentando i contenuti rilevanti.