Skip to content

ZSSRZADKOWO.INFO

Zss Rzadkowo Blog

CONDENSA CALDAIA SCARICA


    Oltre ad alcuni limiti riguardo lo scarico dei fumi esiste un altro aspetto da non sottovalutare dove scaricare l'acqua di condensa che produce la caldaia?. Tutte le caldaie a condensazione devono essere collegate ad uno scarico della condensa residua di combustione, in accordo con la norma. La caldaia che ho appena installato scarica la condensa nel pluviale tramite il passaggio di quest'ultima in un filtro (detto comunemente. Ecco la risposta di un esperto, sulla caldaia a condensazione, per il lettore In merito allo scarico dell'acqua di condensa, parlando sempre di. utilizzare un dispositivo di neutralizzazione della condensa, in pratica una Per quando riguarda invece la condensa la caldaia scarica.

    Nome: condensa caldaia
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file:20.71 Megabytes

    Continua nella lettura dell'articolo per vedere passo passo come installare una nuova caldaia o sostituire quella esistente. La Caldaia a condensazione è obbligatoria?

    Questo vale per tutte le caldaie fino a KW di potenza, indipendentemente dalla tecnologia che utilizzano. Questo parametro rende di fatto la caldaia a condensazione obbligatoria. Infatti, Sia le caldaie tradizionali a tiraggio che le caldaie a camera stagna non a condensazione sono al di sotto della soglia di efficienza media consentita.

    Vi sono alcuni accorgimenti legati alla canna fumaria e ai canali di scarico che possono rendere più adatte alcune posizioni e meno altre, ma se un installatore affermasse che è impossibile installare una caldaia a condensazione in una data abitazione, il consiglio più sensato sarebbe di sentire un altro installatore. Caldaia a condensazione interna o esterna La prima cosa da decidere è se installare la caldaia a condensazione in interno o in esterno.

    A — le caratteristiche tecniche della caldaia a condensazione B — il tipo di caldaia a condensazione scelto Caratteristiche tecniche della caldaia a condensazione: quali influenzano le scelte di installazione Abbiamo descritto qui come funziona una caldaia a condensazione: il risparmio che produce è legato al recupero del calore presente nei fumi di combustione, e questo ha tre principali conseguenze.

    La caldaia a condensazione necessita di condotti di scarico: il vapore acqueo durante la condensazione si trasforma in acqua.

    Dalla caldaia scende il tubo della condensa che va a scaricare in un pozzetto esterno e fin qui tutto bene , ho provato a mettere un contenitore tarato sotto l'uscita del tubo condensa nel pozzetto e questo si riempie fino ad 1 Litro di acqua in mezz'ora!!!! Vuol dire che in 24 ore mi fa fuori 50 Litri d'acqua!!!

    Ma stiamo scherzando??? Vi prego son 3 mesi che ho problemi con questa caldaia e con un tecnico che la prossima volta che esce mi cambierà il vaso di espansione, senza esser sicuro che questo sia la fonte di tutti i mali Avete consigli preziosi da darmi?

    Grazie infinite per qualsiasi risposta! Per scaricare la condensa è sufficiente una canalizzazione, come quella per il condizionatore.

    I fumi possono essere scaricati direttamente a parete o convogliati nei camini esistenti utilizzando appositi condotti flessibili. Le caldaie a condensazione hanno la Certificazione ErP, obbligatoria dal 26 Settembre per i sistemi di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria. Al contrario delle caldaie a condensazione con Certificazione ErP, quelle convenzionali non sono certificate, perché non rispondono alle normative europee di ecologia e risparmio energetico e, dal 26 Settembre , non è più possibile produrre caldaie che non rispettino questa normativa.

    Chi ad oggi acquista una caldaia priva di etichetta energetica sta acquistando un prodotto obsoleto. Quando acquisti gli altri elettrodomestici, ti accontenti di una classe B o vuoi una classe A?